ALBEROBELLO

SCOPRIRE IN BICI ALBEROBELLO

Alberobello, il Paese dei Trulli, costituisce dal 1996 uno dei 50 siti inseriti dall’UNESCO nella World Heritage List. Le caratteristiche abitazioni a forma di cono  si trovano nei rioni Monti e Aia Piccola, rispettivamente la parte panoramica e commerciale del paese, disseminata di innumerevoli negozi di prodotti tipici locali, oleifici e cantine che offrono degustazioni di vini del territorio,  e quella più storica, nonché attuale centro abitato. Sulla superficie dove oggi fiorisce Alberobello si estendeva un tempo un bosco di cui ora rimangono solo poche testimonianze e da cui deriva proprio il nome di “Alberobello”.

 

Secondo alcuni storici, Alberobello sarebbe stata fondata, nel XV secolo, dagli Acquaviva d’Aragona, signori di Conversano. A loro sarebbe legato, secondo quanto testimoniato dalla storia locale, anche il culto di devozione ai santi patroni Cosma e Damiano: la moglie del Duca, infatti, da tempo in pena per non riuscire a concepire un erede maschio alla casata, avrebbe fatto voto ai Santi Medici in cambio della fertilità e così sarebbe accaduto il miracolo che consentì ai signori Acquaviva di diventare genitori.

Tra gli eventi di maggiore interesse vanno ricordati il Festival Folkloristico internazionale “Città dei Trulli”, e, in periodo natalizio, il caratteristico Presepe Vivente realizzato proprio nei trulli con la rievocazione di usi e costumi locali tradizionali.